Addestrare un cucciolo: ecco alcuni consigli utili per educare il cane

I cani, come i bambini, vanno educati fin da subito, in modo che da adulti – indipendentemente dai tratti genetici del loro carattere – possano avere una serena convivenza con voi, gli altri essseri umani e gli altri animali.

L’addestramento di un cucciolo significa dunque trasformare il vostro cucciolo eccitabile in un cane fedele, che sarà al vostro fianco per tutta la vita. Ovviamente la regola base, in questo rapporto, è quella di non pretendere soltanto dall’animale.

Quando iniziare ad addestrare un cucciolo?

L’addestramento è un’attività che procede a step e che deve iniziare fin dalle prime settimane di vita. A otto settimane il vostro cucciolo ha già sviluppato circa l’80 per cento del suo cervello di adulto e nel corso delle settimane successive il suo cervello continuerà a svilupparsi velocemente. Per questo dovete iniziare subito con un crescendo di difficoltà, prima che il carattere dell’animale sia completamente formato. Ovviamente dovete anche considerare una cosa: i cuccioli di cane (come i bimbi) hanno una soglia di attenzione breve e vi serviranno ripetuti tentativi per imparare, ma una volta appresa la lezione sarà per tutta la vita.

Ultimo aggiornamento il Novembre 13, 2019 1:55 pm

Le regole basilari per addestrare un cucciolo

1) Create un rapporto di affetto e fiducia con l’animale fin da subito e ricordate: siete la madre, il padre e il capobranco…

2) Non dimenticate di dargli subito un nome.

3) Non punitelo quando sbaglia, incoraggiate i buoni comportamenti con un premio o un rinforzo positivo (cibo o carezze)

4) Ripetete, ripetete e ripetete la lezione: i cuccioli hanno poca attenzione, dunque dovete essere pazienti

L’addestramento base cuccioli

Di seguito tre comandi base da spiegare da subito al proprio cane.

Comando: Seduto

Tenete un piccolo premio di fronte al vostro cucciolo, vicino al suo naso  e muovetelo lentamente sopra i suoi occhi in modo che il suo naso si alzi. Il corpo dovrebbe mettersi in posizione da seduto in modo del tutto naturale. Appena si siede potete dare al vostro cucciolo il premietto elogiandolo , e utilizzare il comando verbale “seduto”. Continuate ad esercitarvi sino a che il cane non debba più prendere il premietto.

Comando: Terra

Tenete il vostro premietto di fronte al naso del cane: a questo punto, lentamente, muovetelo verso terra e tra le sue zampe anteriori. Questo dovrebbe incoraggiarlo a sdraiarsi per ottenere il premio. Non appena si accuccia date al vostro cane il premio elogiandolo e, allo stesso tempo, utilizzate il comando vocale “terra”. Continuate – anche in questo caso – ad esercitarvi sino a che non debbano più prendere il premietto.

Camminare al guinzaglio

E’ essenziale che l’addestramento base del vostro cucciolo includa camminare al guinzaglio. Iniziate in un luogo chiuso, dove lui si possa sentire più a proprio agio e controllare l’ambiente circostante. La prima cosa da fare è mettere il collare  all’animale , elogiarlo e dargli un premio perchè pensi che indossare il collare è una cosa positiva. Mettete qualche premietto in una ciotola sul lato della stanza e lasciatelo camminare accanto a voi al guinzaglio verso la ciotola. Poi, provate a camminare con un premio in mano e il vostro cucciolo al fianco al guinzaglio allentato, usando il premietto per attirarlo verso di voi. evitate di tirare al guinzaglio in quanto potrebbero resistere e vi ritroverete che giocare a tira e molla con loro. Una volta a proprio agio al chiuso, iniziate ad addestrarlo a camminare al guinzaglio in giardino o all’aperto. Ricordate – come sempre -di essere pazienti e di elogiarli quando lo fanno correttamente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *