Il mese del diabete per cani e gatti arriva in provincia di Brescia

Arriva nella provincia di Brescia Il Mese del Diabete del Cane e del Gatto, l’iniziativa realizzata da MSD Animal Health in collaborazione con ANMVI e Diabete Italia che ha l’obiettivo di promuovere la conoscenza del diabete veterinario tra i pet parents di tutta Italia attraverso attività di informazione e sensibilizzazione.

Così, in provincia di Brescia per tutto il mese di novembre, sarà possibile recarsi presso gli ambulatori veterinari e le farmacie aderenti per approfondire la patologia, ritirare il materiale informativo e conoscere così i migliori comportamenti da adottare per prevenire l’insorgere di questa malattia che ad oggi risulta ancora troppo poco conosciuta dai pet parents di tutta Italia.

Il diabete infatti non colpisce solo gli uomini ma anche i loro amici a quattro zampe: questa patologia interessa, in forme diverse, anche cane e gatto e può portare a una qualità della vita ridotta e a una morte precoce. In Italia, su circa 14 milioni di cani e gatti che vivono nelle nostre famiglie, la prevalenza di questa patologia è di circa l’1-2%, ciò significa che i pet colpiti da diabete sono circa 280 mila. Uno dei fattori che causano la malattia? Come nell’uomo, uno stile di vita non corretto, sedentario e caratterizzato da cattive abitudini alimentari.

Prevenire, però, si può. Inoltre, se curato, il diabete negli animali, così come nelle persone, comporta una vita del tutto normale. Per questo MSD Animal Health, in occasione della Giornata Mondiale del Diabete che si svolgerà il 14 novembre, in collaborazione con ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) e Diabete Italia, lancia il Mese del Diabete del Cane e del Gatto che coinvolgerà quasi 2.000 ambulatori veterinari e numerose farmacie in tutta Italia, dove sarà possibile approfondire la conoscenza di questa patologia e ritirare il materiale informativo per imparare a riconoscere i sintomi e i segni del diabete negli amici a quattro zampe. Per saperne di più e scaricare l’elenco delle strutture dove è possibile trovare tutte le informazioni sul diabete veterinario, basta accedere al portale di MSD Animal Health dedicato alle famiglie a 4 zampe, ricco di contenuti e consigli pratici per la cura del cane e del gatto. Tutti i contenuti sono elaborati grazie al contributo di esperti medici veterinari, con un forte accento sull’importanza della prevenzione non solo per il proprio amico a quattro zampe ma per tutta la famiglia.

“Di solito – spiega Marco Melosi, Presidente di ANMVI, Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani ad ammalarsi sono gli animali adulti e anziani, spesso in sovrappeso. Il cane è colpito quasi esclusivamente dal diabete di tipo 1, quello di tipo genetico, e le femmine affette risultano essere il doppio rispetto ai maschi. Anche alcune razze sono più a rischio: Setter Inglese, Terrier, Samoiedo, Schnauzer Nano, Beagle, Barbone, Dobermann Pinscher, Golden Retriever e Labrador. Nel gatto, affetto prevalentemente dal diabete di tipo 2, risultano più colpiti i soggetti castrati. A differenza del cane, in quest’ultima specie il legame tra obesità e comparsa della malattia è stato chiaramente dimostrato”.

“Le cure – prosegue il dott. Melosi – consistono in una dieta da seguire e nella terapia insulina. E bando alla sedentarietà: lunghe passeggiate per il cane e lo stimolo al gioco per il gatto sono sempre terapie preventive validissime. La diagnosi precoce rimane comunque il punto fondamentale: se il gatto o il cane sembrano comportarsi in modo diverso, se bevono di più o dimagriscono senza apparente motivo è sempre bene rivolgersi senza indugio al proprio Medico Veterinario”.

Inoltre, il diabete può dar luogo anche a complicanze: per esempio, la cataratta nel cane e la debolezza agli arti posteriori nel gatto. Una diagnosi precoce, quindi, è fondamentale e ci sono alcuni sintomi ben precisi: sete intensa e urinazione abbondante, perdita di peso malgrado l’aumentato appetito, la sonnolenza, il pelo più rado e opaco, l’assenza di auto pulizia nel gatto e la cataratta nel cane.

“Se curato – sottolinea Federico Fracassi, Medico Veterinario, Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie (DIMEVET) dell’Università di Bologna e Presidente della Società Europea di Endocrinologia Veterinaria (ESVE)il diabete animale si comporta come quello umano, ovvero può essere tenuto sotto controllo e non alterare significativamente la qualità della vita. E’ la prevenzione, soprattutto nel gatto, a rimanene la prima arma per combattere la malattia” conclude Fracassi. “Occorre contrastare con determinazione obesità e sedentarietà, i nostri pet devono insomma muoversi e giocare il più possibile. Fa bene a loro così come a noi!”. 

Brescia, ecco i corsi per Dog Sitter e Dog Walker di Doctor Dog

Inizia a novembre il nuovo corso per l’addestramento di Dog Sitter e Dog Walker tenuto dall’Istruttore Andrea Grisi. Nel corso verranno trattati argomenti quali i comportamenti ed il carattere del cane, le regole sociali e di obbedienza, come comunicare con il cane, la gestione del gioco in casa e all’aperto e la risoluzione delle problematiche più comuni. Al termine del corso i partecipanti dovranno sostenere un esame finale.

Il corso si terrà, per quanto riguarda la parte teorica, a Brescia presso il Wash Dog Brescia di Piazzale Canton Mombello, 4 mentre, le lezioni pratiche si terranno presso il Centro Cinofilo Doctor Dog – Andrea Grisi in via Palazzo, 16 a Bedizzole (BS) da giovedì 14 novembre dalle ore 19.00 alle 22.00. Il calendario completo dei corsi, con dettagli quali località, orari e cosa portare è disponibile sul sito web dell’istruttore a questo link: https://www.andreagrisi.it/

Chi è Andrea Grisi

Addestratore, consulente e formatore cinofilo qualificato dal 1986, Andrea Grisi vanta un’esperienza ultra trentennale come istruttore, certificata da attestati e diplomi quali ENCI, CSEN, FCC. Conosciuto e apprezzato in tutta la provincia per la sua competenza e preparazione, è stato insignito nel 2013 dal Sindaco di Brescia del titolo “Primo Istruttore Cinofilo su Suolo Pubblico”. Ha collaborato con Istituzioni, Forze dell’Ordine, Corpi Militari e Paramilitari, Protezione Civile e Aziende del Servizio Pubblico come Brescia Trasporti. Organizza corsi e workshop per tutti e per ogni situazione, dalla passeggiata al soccorso, dai viaggi al volo. Andrea Grisi frequenta seminari, convegni e corsi in Italia e all’estero. Esperto nella preparazione e nell’addestramento antiveleno, nel 2014 costituisce la prima Unità Cinofila Antiveleno per la perlustrazione di Aree di Sgambamento Cani e parchi pubblici alla ricerca di bocconi avvelenati, partecipando anche alla trasmissione RAI2 “Cronache Animali”. Nel 2005 progetta un tapis roulant per cani destinato alla Polizia Iraniana. Nel 2015 riceve il “Riconoscimento dalla stampa come miglior istruttore cinofilo”. A gennaio 2018 ha collaborato con il programma televisivo MasterChef Italia per la gestione dei quattro cani assegnati ai giudici, istruendoli con un breve corso di obbedienza e verificando le condizioni dello studio per la sicurezza degli animali e degli ospiti. A maggio 2018 ha ricevuto una targa al merito per l’impegno profuso nell’attività di addestratore cinofilo e per l’attività di formazione svolta nei confronti dei cittadini in materia di educazione e sicurezza dei loro animali consegnata dal sindaco di Brescia Emilio Del Bono. Collabora con medici veterinari professionisti per il recupero comportamentale dei cani e per fornire informazioni e norme socio-sanitarie. È l’ideatore della Disciplina “Acqua Gym for
Dog“.

Quattrozzampeinfiera Milano, oltre 28mila i visitatori della rassegna

Due giorni di grandissima affluenza di pubblico hanno caratterizzato la settima edizione di Quattrozampeinfiera a Milano Novegro.

Oltre 28.500 visitatori accompagnati da più di 9.000 cani di cui quasi la metà iscritti alle dog activities hanno letteralmente invaso il 5 e 6 ottobre il polo fieristico del Parco Esposizioni Novegro che si conferma così la fiera più pet-friendly della Lombardia e di Milano.

I visitatori non solo hanno potuto visitare gli stand degli oltre 150 espositori presenti, provare i prodotti proposti  e fare acquisti per i propri pet ma anche partecipare alle moltissime attività per scoprire le attitudini del proprio cane imparando a conoscerlo meglio e assecondando le sue inclinazioni naturali.

Anche gli appassionati di gatti hanno potuto apprezzare e partecipare agli eventi per conoscere le varie razze esposte nel padiglione Felis World tra cui i rarissimi siberiani, bengalesi e maine coon…

Non sono mancati i momenti fashion sulla passerella della Dog-a’-porter Quattrozampeinfiera, le competizioni come il Trofeo QZF by Trainer, la Dog Run by Monge, la Dog Winner by Farmina e tutti gli altri eventi a cui hanno partecipato professionisti e semplici appassionati.

Le attività formative, didattiche, ludiche e sportive dedicate agli amici pelosi si sono svolte nei quattro padiglioni e nelle aree esterne del Parco di Novegro dove le migliaia di cani hanno potuto anche divertirsi in libertà con i propri amici umani.

 

Quattrozampeinfiera ha proposto anche temi sociali grazie a presenze come quelle dell’onorevole Michela Vittoria Brambilla che sostiene i diritti degli animali e l’importanza delle adozioni o di Susanna Messaggio con lo Spazio Salute dedicato alla cura degli animali. Tra i visitatori si sono anche visti personaggi famosi come la Pina di Radio Deejay e il presentatore Marco Balestri.

Tutti gli espositori presenti si sono dichiarati estremamente soddisfatti: “Quattrozampeinfiera, la scelta giusta, è l’evento  a cui partecipare. Per noi è fondamentale incontrare di persona i clienti per dialogare con loro, capirne le abitudini e acquisire contatti in modo da avere un filo diretto durante tutto l’arco dell’anno”.

Gli organizzatori si dichiarano estremamente soddisfatti dei numeri in costante crescita anno dopo anno: “Il riscontro della gente e la soddisfazione degli espositori sono elementi fondamentali sui quali continueremo a lavorare per migliorare la nostra offerta a Milano e nella altre città che ospitano questa importante manifestazione”.

Sono già state annunciate anche le date della prossima edizione di Quattrozampeinfiera a Milano Novegro: il 3 e 4 ottobre 2020!

Milano, a ottobre torna Quattrozampeinfiera, l’evento dedicato a cani e gatti

Chi ha un amico a quattro zampe allora può preparare la valigia e godersi un bel week end a Milano. Sabato 5 e domenica 6 ottobre,al Parco Esposizioni di Novegro,  arriva Quattrozampeinfiera, il più importante evento dedicato agli amanti di cani e gatti.

Divertirsi con il proprio cane in piscina oppure correre insieme anche sul fango, in bici o con il monopattino e persinouno spazio giochi interamente dedicato ai felini, in cui i gatti potranno saltare tra tunnel e ostacoli.

E per i più sportivi?

Ecco laDog Run, la corsa – camminata a 6 zampe per restare in forma tutti insieme in programma per domenica 6 ottobre. Un appuntamento esclusivo dedicato a chi ama correre con i propri animali .

In programma tra le attività sportive, anche la prima corsa ad ostacoli nel fango in Italia (Farm Dog).  Inoltre, sarà possibile divertirsi anche il Dog Scooter (monopattino con il cane),una disciplina cinofilo sportiva riconosciuta e regolamentata a livello internazionale. Si tratta di un’attività in monopattino praticata con il cane imbragato (con attrezzatura mutuata dallo sleddog), su sterrato e sulle corte distanze. Adatto ai soggetti con attitudine al traino perché la disciplina prevede che il cane corra, legato, davanti al mezzo a due ruote del conduttore. E per chi ama andare in bici c’è il BikeJoring (mountain bike con il cane), un’attività in mountain bike praticata con il cane imbragato (con attrezzatura mutuata dallo sleddog).

Insomma tantissime le attività sportive da provare insieme al proprio pet gratuitamente durantela “due giorni” più pet friendly d’Italia.

L’attività aerobica, l’allenamento e l’esercizio all’aria aperta portano benefici sia all’uomo che al cane, perché imparano a lavorare insieme, divertendosi.

E per non separarsi mai da fido e micio, anche durante le vacanze, si potranno scoprire le migliori soluzioni e le strutture pet friendly. E poi formazione, informazione, adozioni, shopping e intrattenimento educativo.

Imparare tutto sul benessere dei nostri amici pelosi, avvicinare il mondo animali ai bambini con progetti educativi o attraverso la pet therapy.

Vedere e toccare con mano tutte le ultime novità del settore pet, un mercato in Italia in continua evoluzione che sembra non conoscere crisi (vale oltre 2 milioni di euro).

Quattrozampeinfierè un evento unico nel suo genere, organizzato dalla società Tema Fiere dal 2013 in cinque città italiane, pensato per essere a misura di cani e gatti, una fiera emozionale ed esperienziale alla quale partecipare col proprio amico fidato.

Un grande evento che coinvolge a 360° aziende, centri cinofili, veterinari, sportivi, allevatori, esperti di igiene, associazione benefiche, stilisti e influencer.

 

Biglietti Ingresso

Prevendita on line: € 8,50.

Prezzo con Buono Sconto scaricato dal sito www.quattrozampeinfiera.it€ 8.

Prezzo intero: € 11.

Ingresso GRATUITO per bambini (0-10 anni), cani e gatti.

Si ricorda che è richiesto il tesserino sanitario per gli animali-visitatori.

ORARI: SABATO e DOMENICA dalle 10.00 alle 19.00.

Tutte le attività all’interno della fiera sono gratuite.

Per informazioni è possibile mandare una email info@quattrozampeinfiera.it

telefonare al numero 0362 334242 o visitare il sito  www.quattrozampeinfiera.it

QUATTROZAMPEINFIERA  2019 A MILANO: 

LE INIZIATIVE PER IL PUBBLICO

  • QUATTRO ZAMPE – la Rivista
    Nell’ottica di vivere una giornata da protagonisti, i visitatori potranno partecipare al casting fotografico dellarivista “Quattro Zampe”, tra i fondatori della fiera stessa. La foto più votata sarà pubblicata in copertina il mese successivo.
  • #UNSELFIEXQZF by CORSICA FERRIES
    Per essere sempre in sintonia con i social, torna la gettonatissima iniziativa: nei giorni precedenti la fiera, chiunque lo voglia puòpubblicare sulla pagina Facebook o Instagram diQuattroZampeInFieraun selfie con il proprio cane o gatto. Lo scatto che otterrà più “Mi Piace” verrà premiato sabato 5 e domenica 6,  ottobre sul Red Carpetdi Milano!
  • FACCE DA QUATTROZAMPEINFIERA
    Nello stand Foto e Video di Flavio Properzio potete farvi immortalare con il vs cane  o gatto per partecipare al contest “Facce da Quattrozampeinfiera”. Gli scatti migliori saranno stampati, caricati sui social ed esposti nelle tappe successive.

LE ATTIVITA’ 

  • SPORT PER TUTTI I TIPI DI CANI
    Gli “umani” potranno cimentarsi gratuitamente con i loro cani nelle varie attività sportive in compagnia di educatori cinofili come Dog Agility, CaniCross, Dog Endurance, Triathlon/Duathlon, Aquathlon, Dog Scooter, Dog Trekking, Dog Fitness, Disc Dog, Splash Dog, Water Dog, Sheep Dog, Puppy Park, Farm Run e tante altre!
  • L’ANGOLO DELLA BELLEZZA

In una fiera tanto completa, non può di certo mancare uno spazio dedicato alla cura del corpo, grazie al Salone di Bellezza by Solaro H che presenta shampoo, balsami, deodoranti, attrezzature per toelettatura e prodotti per ogni tipologia di pelo. Qui si potrà far toelettare gratuitamente il proprio cane e imparare tutto sulla sua igiene quotidiana. Sarà inoltre possibile assistere a corsi dimostrativi di toelettatura sportiva tenuti da famosi esperti.

  • CAT AGILITY
    Uno spazio interamente dedicato ai gatti in cui gli esemplari dei visitatori potranno cimentarsi in tunnel, salti, ostacoli per divertirsi e mantenersi in forma.
  • DOG LOVERS DAY
    Sabato 5 ottobre, si terrà la “Dog Lovers Day”, la giornata per celebrare l’amicizia tra uomo e cane, organizzata da Michela Vittoria Brambilla, presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, partner di QuattroZampeinFiera, che interverrà alle 10.30 per presentare le varie iniziative di solidarietà e il ‘dog show’ al quale potranno partecipare tutti coloro che vorranno essere protagonisti col proprio amico a quattro zampe, con iscrizione gratuita alla fiera e premi per tutte le categorie. “L’amore che sanno donarci i nostri amici animali compagni è unico e irripetibile”, commenta l’on. Michela Vittoria Brambilla, presidente di Leidaa e madrina dell’iniziativa in fiera. “Ogni cane, ogni gatto e ogni animale abbandonato merita di avere una casa dove vivere felice: i rifugi del nostro paese sono pieni ed è nostro compito offrire a tutti gli animali che vi si trovano l’opportunità di vivere in una famiglia. È anche grazie a eventi come ‘QuattroZampeinFiera’ che la nostra associazione riesce nel suo intento”.

LE COMPETIZIONI E I GIOCHI

  • TROFEO QUATTROZAMPEINFIERA by TRAINER

Il Trofeo Quattrozampeinfiera by TRAINER comprende le seguenti discipline: Splash Dog, Rally Obedience e Agility. E’ promosso dall’azienda Trainer in tutte e 5 le tappe della fiera.

  • TROFEO RICERCA SU MACERIE by TRAINER
    All’interno della manifestazione si svolgerà la gara-simulazione di salvataggio indoor tra le macerie organizzata da CSEN Soccorso  e Trainer,  per festeggiare gli amici a 4 zampe che dedicano la loro vita al soccorso degli umani, si disputerà una sfida tra tutte le associazioni italiane. Una gara che in realtà vuole raccontare al grande pubblico come i cani operano quotidianamente a fianco della Protezione Civile in diverse attività di soccorso, al termine della gara gli stessi visitatori potranno testare l’abilità del proprio cane e nella ricerca tra le macerie per vivere Un giorno da Eroi.

  • DOG RUN by monge– RCS SPORT

Movimento, attività fisica e benessere. RCS SPORTpromuove, all’interno di Quattrozampeinfiera, la corsa non competitiva a 6 zampe che si svolgerà nel Parco Esposizioni Novegro il 6 ottobrealle ore 16.00. Un evento nell’evento per mantenersi in forma con i nostri cani nel loro pieno rispetto.

  • QUATTROZAMPEINFIERA DOG WINNER by Farmina
    Doppia esposizione cinofila amatoriale destinata a cani di razza con o senza pedigree.

  • QUATTROZAMPEINFIERA SUPER DOG

Una “sfilata” per i cagnolini “super” a trazione anteriore!

  • DOGGY SHOW by MONGE

A grande richiesta, torna in fiera anche la sfilata: un momento di celebrità sulla passerellache potrete vivere come protagonisti in compagnia del vostro cane meticcio.

  • I GIOCHI DI MY PETS HERO
    TUTTI I CANI SONO SUPEREROI! Sabato e domenica My Pet’s Hero insieme ad educatori esperti, farà scoprire le abilità del cane attraverso attività sportive, di attivazione mentale e ricerca ludica.

PER CHI CERCA UN CANE O GATTO 

Chi è intenzionato ad inserire un nuovo cane o gatto nel proprio nucleo familiare, verrà aiutato e consigliato nell’individuare quello più in linea con il proprio carattere e stile di vita. Una scelta consapevole del proprio compagno a quattro zampe è il presupposto più importante per costruire un rapporto bello ed armonioso e per evitare il più possibile equivoci.

  • FELIS WORLD by MONGE

Nell’areaFelis World by Mongesaranno presenti allevatori di razze feline che illustreranno le loro diversissime caratteristiche e peculiarità. Tra le altre presenzieranno Maine Coon, Siberiano, Burmese, Esotico, Persiano, Sacro di Birmania, Norvegese, Ragdoll, Angora Turco, Bengala, Snow, British, Devon Rex.

  • DOGS WORLD by Farmina
    Saranno presenti allevatori di razze canine che illustreranno le loro diversissime caratteristiche e peculiarità. Tra le altre presenzieranno: Levriero russo, Bouledogue francese, Chihuahua pelo lungo e corto, Levriero afgano, Maltese, Pastore maremmano abruzzese, Cocker spaniel inglese, Corgi pembroke, Alano, Labrador, Golden retriever, Bichon a Póil frisé, Staffordshire terrier, American staffordshire terrier, Cavalier king charleston spaniel, Phelene, Epagneul nano continentale papillon, Flat coated retriver, Hovawart, Shetland, Curly coated retriver, Shitzu, etc.
  • LE ASSOCIAZIONI A SUPPORTO DELLE ADOZIONI CONSAPEVOLI

Per coloro che invece volessero adottare un cane o un gatto nel proprio nucleo familiare, diverse sono le associazioni che presenziano all’interno della fiera.  Chi non comprende con chiarezza l’impegno, la dedizione e le cure richieste da un animale, spesso finisce per abbandonarlo!

I MOMENTI DI FORMAZIONE

  • SPAZIO SALUTE by SUSANNA MESSAGGIO

SUSANNA MESSAGGIO – Madrina del salotto televisivo dedicato alla salute e al benessere dei nostri cani e gatti, intervisterà illustri esperti di settore. All’interno si alterneranno educatori cinofili, comportamentisti e veterinari e farmacisti specializzati nel pet.

LE STAR DEI SOCIAL

Nei 2 giorni di fiera, sarà possibile incontrare i personaggi più famosi dei social

  • LUDOVICA E LUCREZIA

Oltre 20Mila follower su Instagram, foto trendy e ricercate fanno di Lucrezia il barboncino italiano più seguito del web.Gira in Maserati, ama divertirsi e indossare capi firmati.

Posa per servizi fotografici ed è portavoce dei brand più esclusivi del settore pet.

Le sue foto forse un po’ esagerate sono decisamente originali e chic.

Sarà possibile incontrarla di persona nel suo spazio fashion, sia sabato che domenica.

  • IL GATTARO PIU’ FAMOSO DEL WEB
    Federico Santaiti, il “gattaro più famoso del web” intratterrà i suoi follower con simpatici quiz a tema gatto.
  • COMICS CORNER
    Un’area interamente dedicata a tutti coloro che eseguono simpatici disegni a tema cane gatto. Vignette, stories e tanto altro nel nostro comics corner.

TUTTO A MISURA DI CANE E GATTO

Per una quotidianità in linea con i ns pet tante aree e realtà a disposizione dei visitatori.

  • TURISMO PET FRIENDLY

La parte fieristica riservata al turismo rappresenta un importante tassello nella lotta contro l’abbandono. Rendere noto quanto numerose e diverse siano in Italia le soluzioni di viaggio e le strutture ricettive aperte agli amici a quattro zampe (alberghi, B&B, agriturismi, campeggi, villaggi vacanze, crociere, tour), non può che facilitare i padroni nella gioiosa scelta di trascorrere le vacanze insieme ai propri animali. Il nostro cane o gatto ci ringrazierà per avergli evitato la pensione! Oltre alle spiagge pet friendly, presenzierà Corsica Ferries, la compagnia navale che consente di vivere il viaggio col proprio pet in completa tranquillità.

  • GLI ELETTRODOMESTICI PER LA GESTIONE DI UNA CASA A PROVA DI PET
    Per coloro che possiedono cani o gatti, tante le aziende di elettrodomestici che presentano prodotti per una gestione più comoda della quotidianità.

FASHION&LUXURY

  • PET A’ PORTER QUATTROZAMPEINFIERA

Non mancheranno momenti fashionnell’Area Pet à Porter Quattrozampeinfiera, una vera e propria passerella darà grande visibilità alle “marche più in”del momento che sfileranno in continua nei 2 giorni di manifestazione.

I RADUNI DI RAZZA E AMBASSADORS

Aumenta sempre più la voglia di riunirsi, confrontarsi e di appartenere. All’interno della fiera tanti gli ambassador di varie razze come quella dei maltesiterranovalabradorwestyepinscherchihuahuabulldog francesi, levrieri, etc.

GLI SPETTACOLI

IlCarpet Show,è per tradizione una tra le aree più gettonate di QuattroZampeInFiera, dove quotidianamente e ad ogni ora si alterneranno momenti di spettacolo e di intrattenimento (sfilate, premiazioni e tanto altro), resi ancora più piacevoli dall’interazione con il pubblico.

  • ESIBIZIONE DI DISCDOG
    Le imperdibili acrobazie del pluri-Campione Mondiale di Disc Dog, Adrian Stoica, ci sorprenderanno con figure di free styledi altissimo livello, per un vero effetto BAU-WOW!!!
  • SPETTACOLO DI SYNCRODOG

Direttamente da Italia’s got talent, sul red carpet si esibiranno 12 cani e i loro conduttori in uno spettacolo di syncrodog, un’attività cinofila nuova, divertente coinvolgente alla portata di tutti.  Adatta a persone e cani di qualunque età.

non prevede una preparazione atletica o uno sforzo fisico intenso da parte del cane o della persona che lo conduce. semplici esercizi di obbedienza e suggestive figure in accordo col ritmo ed il carattere della musica che accompagna l’esecuzione stessa.

 

PER I CUCCIOLI A 2 E 4 ZAMPE

  • IL MONDO DI TITO’

Un progetto editoriale per bambini dove la protagonista – Titò e il suo cane Django – affrontano le problematiche risolvendole con soluzioni geniali e al tempo stesso pratiche e sostenibili. Alla base dei racconti c’è l’educazione al rispetto dell’essere umano, delle diversità, degli animali, della natura e dell’ambiente.

La ricerca di soluzioni, nel Mondo di Titò, viene definita, “Costruzione di Desideri” e il filo conduttore di tutto il progetto è: “Non esistono problemi  ma solo soluzioni”.

  • BAMBILITY e PICCOLE ORME DANIELA MALAGOLI

progetto sviluppato da un team di educatori dell’infanzia ed esperti cinofili, che punta allo sviluppo emotivo, sociale e motorio del bambino attraverso la relazione con il cane. I bambini e i ragazzi avranno l’opportunità di conoscere e relazionarsi con il cane attraverso attività ludiche e di interazione diretta con il cane stesso, sotto la guida attenta dei tecnici Bambility e dei cani specificamente preparati.
E’ un momento ludico e coinvolgente, ricco di attività pratiche in cui i bambini e ragazzi sono diretti protagonisti.

  • PET THERAPY

Terapia assistita con gli animali che favorisce la partecipazione ed il coinvolgimento di bimbi, adulti e anziani, sfruttando canali comunicativi semplici, spontanei e intuitivi. L’incontro e la relazione con il cane crea subito un impatto di conforto e sicurezza, senza pregiudizi di alcun tipo che tocca i sentimenti profondi della persona. Placa ansie e tensioni, promuove la socialità e l’empatia, favorisce il movimento, le risate e il BUONUMORE! il cane interviene e funge da ponte tra le incertezze della vita e il ritrovare se stessi, quella fragile identità che si sta lentamente costruendo. Scoprire per il bambino/adolescente “il proprio posto” in un mondo oggi così caotico, pieno di sollecitazioni e di stimoli e poco abituato a percepire il valore di un sincero abbraccio e un incondizionato ascolto!

Castenedolo (Brescia), tornano i corsi per cani di Doctor Dog

Prosegue fino ad ottobre il ricco calendario di corsi di gruppo per l’addestramento cinofilo tenuti dall’Istruttore Andrea Grisi. Organizzati in diverse località della provincia di Brescia e aperti a tutte le razze, sono l’occasione ideale per disciplinare il cane, metterlo alla prova con altri, migliorando al contempo la sua dimensione sociale, la condotta, il rapporto con l’uomo e la risposta ai comandi. Il prossimo corso si terrà dal 16 settembre al 4 ottobre con orario serale presso il campo da Basket del Centro Sportivo Comunale Polivalente sito in Via Olivari, 10 a Castenedolo.

Il calendario completo dei corsi, con dettagli quali località, orari e cosa portare è disponibile sul sito web dell’istruttore a questo link: https://www.andreagrisi.it/

Chi è Andrea Grisi

Addestratore, consulente e formatore cinofilo qualificato dal 1986, Andrea Grisi vanta un’esperienza ultra trentennale come istruttore, certificata da attestati e diplomi quali ENCI, CSEN, FCC. Conosciuto e apprezzato in tutta la provincia per la sua competenza e preparazione, è stato insignito nel 2013 dal Sindaco di Brescia del titolo “Primo Istruttore Cinofilo su Suolo Pubblico”. Ha collaborato con Istituzioni, Forze dellOrdine, Corpi Militari e Paramilitari, Protezione Civile e Aziende del Servizio Pubblico come Brescia Trasporti. Organizza corsi e workshop per tutti e per ogni situazione, dalla passeggiata al soccorso, dai viaggi al volo.

Andrea Grisi frequenta seminari, convegni e corsi in Italia e all’estero. Esperto nella preparazione e nell’addestramento antiveleno, nel 2014 costituisce la prima Unità Cinofila Antiveleno per la perlustrazione di Aree di Sgambamento Cani e parchi pubblici alla ricerca di bocconi avvelenati, partecipando anche alla trasmissione RAI2 “Cronache Animali”. Nel 2005 progetta un tapis roulant per cani destinato alla Polizia Iraniana. Nel 2015 riceve il “Riconoscimento dalla stampa come miglior istruttore cinofilo”.

A gennaio 2018 ha collaborato con il programma televisivo MasterChef Italia per la gestione dei quattro cani assegnati ai giudici, istruendoli con un breve corso di obbedienza e verificando le condizioni dello studio per la sicurezza degli animali e degli ospiti.

A maggio 2018 ha ricevuto una targa al merito per l’impegno profuso nell’attività di addestratore cinofilo e per l’attività di formazione svolta nei confronti dei cittadini in materia di educazione e sicurezza dei loro animali consegnata dal sindaco di Brescia Emilio Del Bono.

Collabora con medici veterinari professionisti per il recupero comportamentale dei cani e per fornire informazioni e norme socio-sanitarie. È l’ideatore della Disciplina “Acqua Gym for Dog“.

Mantova, il 15 settembre all’Outlet c’è la Dogfest con Edoardo Stoppa

Torna al Village di Mantova la quinta edizione della “DogFest” che anche quest’anno vede come Testimonial attesissimo il conduttore televisivo Edoardo Stoppa, divenuto celebre per il suo impegno, da sempre in prima linea nella difesa del benessere e dei diritti degli animali.

Per l’occasione, in tutte le strutture e in tutte le aree del Village saranno organizzate per la giornata di domenica 15 settembre, a partire dalle ore 10.00 fino alle 20.00, un’infinita serie di attività dedicate al migliore amico dell’uomo e al proprio umano.

La “DogFest” sarà una vera e propria festa che vedrà svolgersi durante la giornata moltissimi eventi: proposte sportive (Agility Dog, Disc Dog e tra le novità di quest’anno il Dog Balance Fit con esercizi specifici per aumentare l’equilibrio e la coordinazione del proprio cane e il Mantrailing, disciplina che insegna le basi per il ritrovamento di una persona). Seguiranno proposte ludiche: Giochiamo Insieme, Brain Training, “Come una star” con la fotografa Giulia Giorgini che immortalerà gli amici a quattro zampe come “divi” su un apposito set fotografico e la sfilata “Questione di feeling”, dove si avrà la possibilità di sfilare sul red carpet con il proprio cane e dove trionferà non solo l’avvenenza del cane ma l’affiatamento trai due. Ai vincitori andranno bellissimi premi tra cui gioielli Mibù, un localizzatore per animali con GPS “Kippy” di Vodafone e un cofanetto viaggio “Tre giorni di charme” offerto da On Road Travel.

Non mancheranno consultazioni private con esperti, educatori cinofili, veterinari, nutrizionisti, toelettatori che gratuitamente saranno a disposizione di tutti per chiarire dubbi e rispondere alle domande che spesso insorgono nella cura del proprio cane.

Le conferenze saranno tenute da noti professionisti del settore e spazieranno dai classici argomenti legati al mondo della cinofilia fino a toccare tematiche green e di salvaguardia del pianeta.  Si partirà con l’incontro dal titolo “Decrescita felice e stili di vita” (ore 11.00) in cui Giuseppe Lisena, esperto in Service Management e Presidente del Circolo milanese “Movimento per la Decrescita felice”, parlerà del suo progetto di laboratorio alimentare a di quello sul degrado urbano; seguirà “La bontà della cucina vegana: per te, per loro, per il pianeta” (ore 12.00) in cui Martina Tallon, appassionata di cucina vegana e fondatrice del blog “Vegan cucina felice”, parlerà di quanto sia salutare la cucina vegana; ancora l’incontro dal titolo “L’ABC del primo soccorso veterinario” (ore 15.00) nel quale il dottor Andrea Aimi spiegherà come riconoscere le urgenze sanitarie del proprio cane e come agire tempestivamente; e per finire “Il cane in città tra gestione e fiducia” (ore 16.00) dove Barbara Moletta, istruttrice cinofila ed educatrice, tratterà delle accortezze che permettono di vivere serenamente la relazione quotidiana con il proprio cane nel contesto urbano.

Molte anche le dimostrazioni di showcooking con Cheffa Dog Sonia Orlandi: vi sarà uno “Speciale biscotti” (ore 10.30) in cui insegnerà a cucinare un biscotto sano per il proprio cane; un incontro sul tema “Premietti per imparare” (ore 14.30) dove darà utili consigli per realizzare vari “stuzzichini home made” per i nostri amici e uno sul tema delle “Decorazioni” in cui si potrà imparare ed assistere alla preparazione di torte di compleanno per cani.

Anche quest’anno non mancheranno le attività per i bambini. Il trucca bimbi in cui con la magia del trucco si potrà somigliare per un giorno ad un cucciolo; animatori esperti leggeranno brani che apriranno le porte alla fantasia dei più piccini per navigare tra le pagine di libri e stringere nuove amicizie con protagonisti animali. Numerosi anche i laboratori creativi “BAULAB” che avranno lo scopo di insegnare ai più piccoli come conoscere meglio il proprio cane e difendere il proprio Pianeta.

Durante la “DogFest” sarà possibile sostenere associazioni animaliste e rescue di razza con donazioni o acquistando gadget solidali, oltre a originali prodotti di hobbysti e artigiani creati per il cane e i loro proprietari.

Dalle ore 13.00, nel gazebo ottagonale vicino a LIndt, sarà presente la famosa deejay di Radio DJ Dunia Rahwan che intervisterà i relatori delle conferenze programmate. La scelta ancora una volta non è casuale in quanto Dunia fin da piccolissima manifesta un amore incondizionato per gli animali e ha fatto della sua passione un lavoro. Da 2018 conduce il programma radiofonico Animal House, su Radio Deejay, con Paolo Menegatti, l’ora domenicale dedicata agli animali domestici e selvatici per imparare a conoscerli meglio e rispettarli.

L’evento, organizzato da Mantova Outlet Village sempre in collaborazione con il centro cinofilo “Il Piccolo Campo” di San Giorgio Bigarello, acquista quest’anno una valenza speciale poiché non solo si prefigge di divulgare una sana cultura cinofila di tutela e cura del cane, considerato ormai con un membro della famiglia, ma assume anche un valore etico e ambientale con incontri tematici volti a sensibilizzare sempre di più sulla tutela e la cura del nostro Pianeta e i vantaggi di una buona alimentazione. Per tutta la giornata, tutti i punti di ristorazione del Village offriranno menù “speciali e a tema” ad un prezzo esclusivo per tutti i partecipanti alla festa.

Sarà anche possibile, presso il punto vendita di accessori per animali Rukka Pets, rilassarsi ed assaggiare un aperitivo creato appositamente per i pets.

“Sono molto fiera del successo di questo format, in crescita di anno in anno, creato a quattro mani alcuni anni fa con il Piccolo Campo. Addirittura i nostri visitatori adesso ci chiamano mesi prima per sapere se vi sarà un nuovo appuntamento! Quest’anno, oltre alle attività inserite vi è una parte delle conferenze dedicate anche al vivere green, alla decrescita e all’alimentazione vegan. Il tema è sempre più urgente e anche a noi fa piacere parlarne e sensibilizzare i nostri visitatori. Mi fa molto piacere poter proporre, sempre gratuitamente, anche un utilissimo incontro dedicato al primo soccorso dei nostri animali, tenuto dal veterinario Dott. Aimi, poiché è davvero importante saper reagire tempestivamente con un minimo di preparazione per poter alcune volte poter salvare loro la vita” – dichiara Sara Sirocchi, Marketing Manager del Village di Mantova.

Edoardo Stoppa

Conduttore televisivo diventato popolare come inviato di “Striscia la notizia” dove si occupa del benessere degli animali. Grazie alle sue inchieste, molti casi di maltrattamento in Italia e all’estero sono stati risolti. Molti animali sono stati salvati e decine di responsabili di reati sono stati assicurati alla giustizia. La sua tenacia e determinazione lo hanno portato a diventare un vero paladino degli amanti degli animali. Nel 2011 la Mondadori ha pubblicato il suo libro “Per fortuna che ci sei”, che racconta degli incontri che ha fatto con animali che gli hanno cambiato la vita.

Centro cinofilo “Il piccolo campo”

Il piccolo campo è un centro specializzato nella relazione uomo animale. Tra i servizi offerti ai propri associati troviamo: consulenze per risolvere le difficoltà con il proprio cane, pensione e asilo per cani, dog e cat sitting, laboratori per approfondire determinati argomenti con particolare attenzione alla socializzazione sia dei cani adulti ma anche dei cuccioli, organizzazione di gite di gruppo, Interventi assistiti dagli animali con presenza nei maggiori ospedali di Mantova e attività didattiche per i bambini.

Mantova Outlet Village

Inaugurato nel 2003, attualmente conta oltre 110 punti vendita dei brand di moda più famosi. Di proprietà del Gruppo Blackstone e gestito da Multi Outlet Management Italy Srl, è meta ambita di un importante numero di visitatori (3.000.000/anno) e turisti – vista la vicinanza con il Lago di Garda e la città di Verona, oltre che al posizionamento strategico sull’A22, uscita di Mantova Sud.

L’Outlet, che nasce per essere una realtà commerciale, si caratterizza ed è noto sul mercato, come struttura promotrice e attiva nell’organizzare al suo interno grandi eventi di carattere artistico (mostre d’arte), culturale (rassegne cinematografiche e incontri letterari con autori di spicco), musicale (grandi concerti, opere liriche, circo contemporaneo) e molti altri. L’influenza e la collaborazione con la città di Mantova, nota per il suo patrimonio culturale, hanno sicuramente promosso lo sviluppo di queste caratteristiche da parte dell’Outlet.

Perché possedere un cane fa bene? La risposta della scienza

Possedere un cane fa bene al cuore e ti allunga la vita. È quanto emerge da uno studio europeo pubblicato oggi sulla rivista medica Mayo Clinic Proceedings, che svela quanto è importante il legame tra questi animali e la salute cardiovascolare. Chi vive con un amico a quattro zampe è meno esposto a infarti, ictus e altri disturbi cardiovascolari.

Gli umani si sono coevoluti con i cani, a cominciare dall’addomesticamento del lupo circa 40.000 anni fa. Da allora, questa relazione simbiotica tra un uomo e un cane ha influenzato favorevolmente lo sviluppo bilaterale e ha intrecciato le 2 specie. Non è un caso, perciò, se lo consideriamo il migliore amico dell’uomo. Il cane è un compagno fedele e instancabile, che ci aiuta a rimanere attivi e con la sua presenza sembra addirittura capace di tenere alla larga alcuni problemi di salute, come asma e allergie respiratorie.

Ma a ben vedere c’è di più: un amico a quattro zampe infatti potrebbe letteralmente allungarci la vita, come riferisce una ricerca medica di cui parla anche BsNews.it.

È quanto emerge da uno studio europeo pubblicato oggi sulla rivista medica Mayo Clinic Proceedings, che svela quanto è importante il legame tra questi animali e la salute cardiovascolare: un amico a quattro zampe diminuirebbe il rischio di soffrire di infarti o ictus, e più in generale abbatterebbe anche del 33% le probabilità di incorrere in una morte prematura.

La scoperta arriva da uno studio dell’italiano dott. Andrea Maugeri, ricercatore presso il Centro di ricerca clinica internazionale presso l’Ospedale universitario di Sant’Anna a Brno, nella Repubblica Ceca, che rafforza ulteriormente il crescente numero di prove che indicano l’effetto benefico dei cani sulla salute cardiovascolare (CVH) e sul benessere generale. I ricercatori dello studio Kardiovize Brno 2030, hanno esaminato 1769 pazienti e hanno utilizzato una nuova metrica per CVH basata su 7 fattori chiave di salute enfatizzati dall’American Heart Association.

PERCHE’ UN CANE FA BENE AL  UORE

I proprietari di animali domestici hanno riportato livelli più elevati di attività fisica (PA), una migliore aderenza a una dieta salutare per il cuore, livelli più elevati di colesterolo lipoproteico ad alta densità e livelli più bassi di glucosio nel sangue e diabete. Inoltre, PA e dieta erano ancora più propensi nei proprietari di cani che nei proprietari di altri animali. La proprietà del cane era inoltre correlata con un punteggio CVH complessivo significativamente più elevato rispetto alla proprietà di un animale non canino o all’assenza di animali domestici. Gli esperti sull’argomento hanno a lungo raccomandato la compagnia canina come protezione contro le malattie cardiovascolari (CVD) a causa della tendenza di un cane a migliorare la PA e la salute mentale del suo proprietario. La ricerca indica che portare un cane in casa può migliorare l’esigenza di un regime di esercizio fisico, migliorare la forma fisica e ridurre l’adiposità viscerale dei suoi coinquilini umani.

Con la CVD come causa principale di morte in tutto il mondo e l’inattività fisica e il sovrappeso / obesità sono i principali fattori di rischio per CVD e morte prematura e disabilità, un impegno a favore di PA, esercizio fisico e fitness regolari ha il potenziale per migliorare sostanzialmente i risultati. In effetti, la PA ha effetti miglioranti su 5 dei 6 principali fattori di rischio modificabili per infarto del miocardio, inclusi profili lipidici, stress, diabete, ipertensione e obesità addominale, nonché fattori di rischio psicologico e stress psicosociale (PSS).

I cani costringono i loro proprietari a fare specificamente più attività all’aperto, il che può anche rafforzare ulteriormente i benefici per la salute. Recentemente, un ampio studio trasversale ha scoperto che 120 minuti / settimana trascorsi in un ambiente naturale all’aperto erano associati a livelli più elevati di salute e benessere. Livelli più elevati di PA, esercizio fisico e fitness non solo migliorano i risultati della CVD, ma anche frenano l’ansia, l’ostilità, la depressione e il disagio emotivo. Oltre ad aumentare la dose di esercizio all’aperto dei proprietari, i cani riducono i livelli di PSS, aiutano nel trattamento della depressione e agiscono efficacemente come intervento ansiolitico.

Esiste una pericolosa relazione reciproca tra CVD e salute mentale in base alla quale la PSS è associata a tassi elevati di CVD, ma CVD rappresenta anche un importante fattore di rischio per lo sviluppo o il peggioramento delle condizioni di salute mentale. Il forte legame emotivo che si sviluppa in genere tra un essere umano e un cane può conferire potenti effetti terapeutici sulla salute mentale e sulla salute del cuore. Uno studio di riferimento dell’Università di Uppsala, in Svezia, ha analizzato la salute di oltre 3,4 milioni di svedesi lungo un periodo di 12 anni. I partecipanti, tutti di età compresa tra i 40 e gli 80 anni e privi di patologie nel periodo precedente a quello monitorato, sono stati seguiti attraverso i registri del sistema sanitario nazionale. Un set di dati che ha permesso ai ricercatori di prendere in considerazione tutte le variabili rilevanti: età, sesso, stato civile, e anche il possesso di un cane, informazione che dal 2001 in Svezia deve essere comunicata e registrata a livello statale.

Analizzando quindi l’incidenza di disturbi cardiovascolari e la mortalità nel campione, e sistemando i risultati in base all’età, il sesso e altri fattori, i ricercatori hanno potuto stimare quale effetto ha sulla salute il possesso di un cane. E i risultati sembrano abbastanza chiari: i possessori di cani avrebbero un rischio di morire prematuramente inferiore del 20% rispetto alla popolazione generale. Un effetto protettivo che varia anche in base allo status familiare e alla razza di cane che si possiede. Stando ai dati raccolti, per i single il possesso di un cane diminuisce del 33% il rischio di morte e dell’11% quello di soffrire di malattie cardiovascolari. E l’effetto risulta massimo se il cane in questione appartiene a una razza selezionata originariamente per la caccia. Per ora,si tratta di risultati che arrivano da uno studio epidemiologico, una ricerca che può identificare associazioni statistiche, ma non può chiarire la presenza di un eventuale nesso causale. Non è possibile quindi escludere la possibilità che i risultati osservati dipendano da altre variabili che lo studio non ha preso in considerazione: potrebbe darsi ad esempio che l’impegno richiesto dalla convivenza con un cane faccia sì questa scelta abbia in partenza una salute migliore; o che altre caratteristiche e stili di vita, ad esempio una dieta più sana, siano più comuni tra le persone che convivono con un cane. Diversi indizi però potrebbero aiutare a spiegare una relazione diretta tra cani e salute.

Chi convive con un cane tende ad avere livelli più alti di attività fisica, e questo potrebbe spiegare i risultati osservati. Altre possibili spiegazioni riguardano le maggiori interazioni sociali, il benessere psicologico e l’affetto garantiti dalla convivenza con un cane, o persino l’influenza che potrebbe avere l’animale sul microbioma del padrone. Negli ultimi 40.000 anni, l’ Homo sapiens e il Canis familiaris si sono evoluti in modo evolutivo per riempire una nicchia negli ambienti reciproci e quella relazione si è tradotta in benefici per la salute contemporanei.

Non fa curare il cane: multa da 10mila euro al padrone

Risponde del reato di maltrattamenti chi non assicura al cane cure veterinarie adeguate. L’amico a quattro zampe venne trovato dal servizio Veterinario Ausl di Modena “vagante ed in pessime condizioni di salute” dovute a “vari tumori mammari”

La Cassazione, ha sancito una nuova massima di diritto a tutela degli amici quattrozampe. Rischia di essere condannato per il reato di maltrattamenti di animali chi non assicura cure veterinarie al suo cane, esponendolo a sicure sofferenze fisiche. E ne risponde a titolo di dolo nel senso che accetta consapevolmente il rischio dell’aggravarsi della patologia.

Con una sentenza, la 22579 di oggi, che è grande segno di civiltà la Corte di cassazione ha confermato la multa di 10 mila euro a carico del proprietario di una cagnolina con evidenti tumori alle mammelle. In fondo alle interessanti motivazioni gli Ermellini sanciscono un nuovo principio di diritto secondo cui «configura la lesione rilevante per il delitto di maltrattamento di animali, art. 544 ter, in relazione all’art. 582, cod. pen., l’omessa cura di una malattia che determina il protrarsi della patologia con un significativo aggravamento fonte di sofferenze e di un’apprezzabile compromissione dell’integrità dell’animale».Il proprietario ha risposto a titolo di dolo generico e i tentativi della difesa di smontare l’impianto accusatorio sono stati vani.

“Nel reato di maltrattamento di animali, la nozione di lesione, sebbene non risulti perfettamente sovrapponibile a quella prevista dall’art. 582 cod. pen., implica comunque la sussistenza di un’apprezzabile diminuzione della originaria integrità dell’animale che, pur non risolvendosi in un vero e proprio processo patologico e non determinando una menomazione funzionale, sia comunque diretta conseguenza di una condotta volontaria commissiva od omissiva”.

Il ricorrente ritiene che la malattia non è stata cagionata da lui (massa tumorale) ma quello che rileva è l’aggravamento della malattia se non sottoposta ad idonea cura, aggravamento sicuramente determinate gravi sofferenze. Del resto anche il protrarsi di una malattia già preesistente, con il suo aggravamento, configura le lesioni di cui all’art. 582, cod. pen. Luna, cagnolina di razza mista, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,  era stata trovata dagli operatori del canile di Modena “vagante ed in pessime condizioni di salute, accertate dal medico del servizio Veterinario Ausl di Modena in vari tumori mammari di grosse dimensioni e ulcerati, dermatite in varie zone del corpo, calli da decubito e artrosi agli arti posteriori e anteriori”. Per i giudici di merito, il 42enne, con il suo disinteresse per le condizioni di salute di Luna le aveva “cagionato notevoli sofferenze tanto da rendere necessario un immediato intervento chirurgico; la malattia del resto era presente da molto tempo”.

 

Addestrare un cucciolo: ecco alcuni consigli utili per educare il cane

I cani, come i bambini, vanno educati fin da subito, in modo che da adulti – indipendentemente dai tratti genetici del loro carattere – possano avere una serena convivenza con voi, gli altri essseri umani e gli altri animali.

L’addestramento di un cucciolo significa dunque trasformare il vostro cucciolo eccitabile in un cane fedele, che sarà al vostro fianco per tutta la vita. Ovviamente la regola base, in questo rapporto, è quella di non pretendere soltanto dall’animale.

Quando iniziare ad addestrare un cucciolo?

L’addestramento è un’attività che procede a step e che deve iniziare fin dalle prime settimane di vita. A otto settimane il vostro cucciolo ha già sviluppato circa l’80 per cento del suo cervello di adulto e nel corso delle settimane successive il suo cervello continuerà a svilupparsi velocemente. Per questo dovete iniziare subito con un crescendo di difficoltà, prima che il carattere dell’animale sia completamente formato. Ovviamente dovete anche considerare una cosa: i cuccioli di cane (come i bimbi) hanno una soglia di attenzione breve e vi serviranno ripetuti tentativi per imparare, ma una volta appresa la lezione sarà per tutta la vita.

Ultimo aggiornamento il Dicembre 3, 2019 10:46 am

Le regole basilari per addestrare un cucciolo

1) Create un rapporto di affetto e fiducia con l’animale fin da subito e ricordate: siete la madre, il padre e il capobranco…

2) Non dimenticate di dargli subito un nome.

3) Non punitelo quando sbaglia, incoraggiate i buoni comportamenti con un premio o un rinforzo positivo (cibo o carezze)

4) Ripetete, ripetete e ripetete la lezione: i cuccioli hanno poca attenzione, dunque dovete essere pazienti

L’addestramento base cuccioli

Di seguito tre comandi base da spiegare da subito al proprio cane.

Comando: Seduto

Tenete un piccolo premio di fronte al vostro cucciolo, vicino al suo naso  e muovetelo lentamente sopra i suoi occhi in modo che il suo naso si alzi. Il corpo dovrebbe mettersi in posizione da seduto in modo del tutto naturale. Appena si siede potete dare al vostro cucciolo il premietto elogiandolo , e utilizzare il comando verbale “seduto”. Continuate ad esercitarvi sino a che il cane non debba più prendere il premietto.

Comando: Terra

Tenete il vostro premietto di fronte al naso del cane: a questo punto, lentamente, muovetelo verso terra e tra le sue zampe anteriori. Questo dovrebbe incoraggiarlo a sdraiarsi per ottenere il premio. Non appena si accuccia date al vostro cane il premio elogiandolo e, allo stesso tempo, utilizzate il comando vocale “terra”. Continuate – anche in questo caso – ad esercitarvi sino a che non debbano più prendere il premietto.

Camminare al guinzaglio

E’ essenziale che l’addestramento base del vostro cucciolo includa camminare al guinzaglio. Iniziate in un luogo chiuso, dove lui si possa sentire più a proprio agio e controllare l’ambiente circostante. La prima cosa da fare è mettere il collare  all’animale , elogiarlo e dargli un premio perchè pensi che indossare il collare è una cosa positiva. Mettete qualche premietto in una ciotola sul lato della stanza e lasciatelo camminare accanto a voi al guinzaglio verso la ciotola. Poi, provate a camminare con un premio in mano e il vostro cucciolo al fianco al guinzaglio allentato, usando il premietto per attirarlo verso di voi. evitate di tirare al guinzaglio in quanto potrebbero resistere e vi ritroverete che giocare a tira e molla con loro. Una volta a proprio agio al chiuso, iniziate ad addestrarlo a camminare al guinzaglio in giardino o all’aperto. Ricordate – come sempre -di essere pazienti e di elogiarli quando lo fanno correttamente.

 

Cani e ansia di separazione dal padrone: quali sono le soluzioni?

Essere soli fa sentire i cani insicuri. I cani sono animali da branco per natura e stare in un gruppo offre loro forza e protezione: la solitudine può quindi innescare problemi emotivi. A nessun cane piace la solitudine, ma per alcuni può anche causare grossi problemi. L’ansia da separazione può svilupparsi in giovane età, a causa della negligenza, per esempio. Eppure può anche manifestarsi in seguito, dopo un’esperienza particolarmente traumatica, ad esempio una vacanza prolungata del proprietario, un trasloco o un trasferimento in un’altra famiglia.

L’ansia di separazione è dunque una delle condizioni comportamentali più comuni per un cane, ma poche persone la riconoscono a meno che questo stato d’animo dell’animale non comporti forti disagi anche per il suo proprietario. Ma quali sono le soluzioni?

Trattandosi di un problema psicologico tale deve essere la risposta e potrebbe essere molto utile rivolgersi a un addestratore. Ma cerchiamo di passare in rassegna velocemente le possibili soluzioni, con alcuni consigli utilli su come agire. Con una premessa: se il tuo cane soffre di ansia da separazione acuta è più saggio assumere un comportamentista di cani.

ANSIA DA SEPARAZIONE DEL CANE, PRIMA DI TUTTO RICONOSCERE I SINTOMI

I lamenti, l’abbaiare, la distruzione dei mobili, l’autolesionismo e la pipì in casa sono sintomi tipici dell’ansia da seprazione. Anche il rifiuto del cane di mangiare/bere da solo o la sua eccessiva eccitazione e iperattività al tuo ritorno. È importante essere in grado di riconoscere questi sintomi, non bollandoli come semplici fastidi o come sbalzi di umore del cane.

NON PUNIRE IL CANE

L’ansia da separazione deve quindi essere affrontata come tale:qualunque cosa tu faccia, non punire il cane per le sue azioni, ma rassicuralo.

ABITUA IL CANE A STARE DA SOLO

Puoi aiutare a prevenire l’ansia da separazione facendo abituare il tuo cane a stare da solo sin da cucciolo. Bisognerebbe sempre iniziare con pochi minuti alla volta e aumentare gradualmente fino a diverse ore. Prova a scomparire per brevi intervalli durante il giorno andando in un’altra stanza e ritornando dopo pochi minuti. Comportati come se nulla fosse e ricompensa il tuo cane con una sorpresa se rimane calmo e rilassato. Continua a ripetere questo meccanismo finché non uscirai di casa per un breve periodo. Se il tuo cane lo trova troppo stressante, interrompi l’esercizio e ricomincia il processo dopo qualche giorno. Il tuo cane deve imparare che non c’è nulla di spaventoso nello stare da solo e che non è una punizione.

Tuttavia, non devi mai lasciare il tuo cane da solo per un giorno intero: anche i cani che non mostrano comportamenti problematici sono più infelici da soli rispetto che in gruppo. Se lasci regolarmente la tua casa per periodi prolungati, allora organizzati con un dog sitter che si occupi del tuo amico a quattro zampe. I cani che non sono abituati ad essere lasciati da soli fin dalla tenera età a volte sviluppano l’ansia da separazione. È quindi importante riconoscere i sintomi e affrontare la causa principale del problema.

EVITA LE CONDIZIONI DI STRESS

Il primo consiglio è quello di evitare condizioni aggiuntive di stress, come forti rumori (anche legati ai temporali) , che potrebbero peggiorare la loro condizione. Esistono in commercio anche alcuni prodotti che possono alleviare questo problema, come giochi e ossi antistress.

AUMENTA LA FIDUCIA DEL CANE

Aumentare poco alla volta il tempo di solitudine del cane è importante, ma la chiave del successo se si parla di ansia da separazione è un po’ più complicata. I cani che soffrono di grave ansia da separazione tendono a perdere la fiducia in se stessi. Questo potrebbe essere il risultato di un’esperienza traumatica, per esempio. Il trucco segreto per risolvere l’ansia da separazione è quindi ricostruire la loro fiducia. Hanno bisogno di sentirsi rassicurati dal fatto di vivere in un caldo “nido” con un “branco” che non li abbandona. Quindi, la tua priorità numero uno dev’essere quella di fornire quel nido rassicurante. Assegna al tuo cane un rifugio tranquillo in casa, in un luogo in cui si senta al sicuro e rilassato, e portalo a fare lunghe passeggiate, impegnandolo con un sacco di giochi e tanto affetto.

PRIMA DI LASCIARLO SOLO… STANCALO

Assicurati che il tuo cane sia stanco e felice prima di salutarlo e lasciarlo da solo. Portalo a fare una passeggiata impegnativa per fargli scaricare tutte le energie in eccesso. Così a casa sarà calmo e rilassato.

EVITA L’ANSIA DEL DISTACCO CON GESTI SEMPLICI

Quando afferri le tue chiavi, scambi le ciabatte con le tue scarpe, correndo da una stanza all’altra perchè magari sei in ritardo, ti esibisci in modelli comportamentali specifici quando ti stai preparando a lasciare la tua casa. Il tuo compagno canino è intelligente e quindi pensa: Aiuto! Il mio capo branco se ne sta andando! Per evitare questa associazione automatica, prova ad eseguire le stesse azioni quando NON stai per uscire di casa: prendi le chiavi, metti il cappotto e poi rimani semplicemente a casa. Se dissoci il tuo comportamento dall’ansia di separazione del tuo cane, il suo panico per la tua partenza diminuirà. Lascia la casa solo se il cane è totalmente rilassato e a suo agio. Se il tuo cane tende a esagerare con l’eccitazione al tuo ritorno, allora salutalo in un modo calmo, ma amichevole. Dimostragli che sei felice di vederlo, ma evita di incoraggiare la sua iperattività. Non arrabbiarti mai con lui, ma invece rassicuralo e mostragli la fiducia che desidera ardentemente.

CHIAMA UN DOG SITTER

Avere un dog sitter può essere la soluzione ideale per fornire al tuo cane la compagnia di cui ha bisongo quando non sei a casa. Tuttavia, può esserci un problema. A volte l’ansia da separazione non significa solo che il tuo cane non può essere lasciato solo; in alcuni casi semplicemente non può sopportare di separarsi da te, il suo “capobranco”. Il tuo cane può quindi diventare confuso se viene improvvisamente lasciato con un umano “nuovo”. Se non riesci a presentarlo al tuo dog sitter nel modo giusto (aumentando gradualmente la sua sicurezza e fiducia), allora può rivelarsi un’esperienza traumatica per lui. Assicurati di scegliere la persona giusta e falla conoscere al tuo cane poco per volta. Portalo a fare una lunga passeggiata con il dog sitter e successivamente esplora insieme a lui la casa del dog sitter. Se hai organizzato il soggiorno a casa del sitter per il tuo cane, porta la sua cuccia, la coperta preferita e altri oggetti a lui cari, per farlo sentire a casa. E assicurati che il dog sitter gli dia tutto l’amore e le coccole che gli daresti tu. In questo modo si sentirà rapidamente al sicuro e a suo agio in sua compagnia.